you're reading...
Senza categoria

Sin City

di Robert Rodriguez e Frank Miller

con:

Bruce Willis

Mickey Rourke

Clive Owen

Jessica Alba

Rosario Dawson

Benicio Del Toro

Rutger Hauer

Sito Ufficiale

Trasposizione cinematografica di alcune delle storie narrate da Frank Miller nella sua omonima serie a fumetti, Sin City ci trasporta insieme ai suoi protagonisti in una città di peccato e violenza.

Marv (Mickey Rourke) deve vendicare l’omicidio dell’unica donna che l’abbia mai amato (fisicamente), Dwight (Owen Wilson) deve salvare il quartiere delle prostitute dopo che viene commesso un errore in grado di incrinare la già precaria situazione di equilibrio che regna in città, e Hartigan (Bruce Willis) è un poliziotto che ha fatto una promessa e farà di tutto pur di mantenerla e proteggere la “piccola” Nancy (Jessica Alba).

 

                      Fumetto e film a confronto…incredibile!

Se un film ispirato ad un’altra opera dovesse essere giudicato sulla fedeltà e la precisione con cui viene realizzato il passaggio da un media all’altro (in questo caso dal fumetto al film), allora Sin City sarebbe perfetto.

La necessità di narrare le storie della Città del Peccato in bianco e nero di Frank Miller viene ripresa e adattata alla perfezione da Rodriguez su pellicola, mostrandoci un ambiente (realizzato al computer) crudo, asettico e freddo, esattamente come avviene nelle tavole del capolavoro milleriano.

I personaggi sono identici alle loro versioni di carta, e la regia del film ripropone in maniera aderente al 100% quella delle “graphic novel” interessate (per la precisione i volumi 1, 3 e 4), ma purtroppo questo non può essere considerato sempre un bene.

Se infatti dal punto di vista tecnico siamo di fronte ad una sorta di rivoluzione, la regia ne subisce un duro colpo purtroppo.

I media coinvolti sono troppo diversi tra loro dal punto di vista delle tempistiche e del coinvolgimento del fruitore. Se infatti dal punto di vista della trama un film avrebbe potuto riuscire benissimo se diretto diversamente, così la cosa non funziona. Riprodurre i tanti monologhi e i pensieri dei personaggi pari pari a quelli del fumetto rallenta moltissimo il ritmo; ok, è un tipico elemento dei film noir, ai quali Miller fa il verso, esasperandone le caratteristiche chiave, ma se un’intera tavola disegnata propone alcune decine di righe di monologo, lo stesso non si può fare su film, con una voce fuori campo.

                          

                                       Il Cast

 

Se su carta il lettore deve leggere e quindi applicarsi attivamente, anche se nella tavola succede poco o niente non è grave, ma la pellicola diventa troppo statica e lenta in quei frangenti, mentre lo spettatore deve solo ascoltare.

Questa è quindi l’unica pecca di un film che ha comunque molti spunti interessanti in merito alla società moderna, ai valori che compongono e costellano le nostre esistenze, alle decisioni da prendere, spesso radicali e che ne fanno un palcoscenico in bianco e nero.

Senza sfumature.

Annunci

Discussione

2 pensieri su “Sin City

  1. ma c credi che ancora nn l’ho visto?..:/ nn ho il coraggio…..

    Pubblicato da CRiSTReGA | 12 febbraio 2006, 09:29
  2. Trovalo…nn te ne pentirai…:)

    Pubblicato da Giorgio77 | 19 febbraio 2006, 18:01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: