you're reading...
Senza categoria

Vampiri!

Eh si, eccomi tornato su una delle mie più grandi passioni.

Colpa di Fax e Margherita, che mi hanno regalato per Natale un bellissimo gioco per PC. Questo ha scatenato in me la necessità di leggere uno dei tanti romanzi di Anne Rice che avevo già in casa ma che non avevo mai trovato il tempo di leggere…

E invece eccomi qua.

 

VAMPIRE: THE MASQUERADE – BLOODLINES

Ispirato all’omonimo gioco di ruolo della White-Wolf, questo titolo vi vede trasformati vostro malgrado in un predatore della notte e alle prese con la notte eterna, con altri vampiri e con altre creature del mistero e dell’incubo.

Avendolo (purtroppo) già finito, ho potuto scrivere una recensione per Art of Gaming,  che trovate QUI.

Peccato davvero che Troika Games, gli sviluppatori, abbiano dovuto chiudere i battenti: con i dovuti add-on, espansioni/patch avrebbe potuto essere un vero capolavoro.

Così com’è rimane un’ottima variazione sul tema dei GdR per PC, più realistico e libero, più intrigante e diverso dai soliti giochi fantasy a suon di combattimenti a turni e spade magiche.

Consigliato a tutti senza remore.

ANNE RICE – IL LADRO DI CORPI

Quarto romanzo delle Cronache dei Vampiri di Anne Rice, Il Ladro di Corpi si presenta come un esperimento un po’ difficile da affrontare, sia per la scrittrice che per il lettore.

L’autrice trasferisc Lestat, il suo protagonista per antonomasia, in un corpo umano, e riesce a trasmettere la sua passione per la vita, quella con la V maiuscola, quella umana. Evita quindi di inserire tutti gli altri vampiri della sua saga, ad eccezione di Louis, il più umano di essi, e Claudia, che però è qui uno spirito che tormenta Lestat anche nelle nuove sembianze di cui non riesce a mantenere il controllo. Gli affiancare David Talbot, l’inglese studioso dell’occulto e il misterioso figuro che da il titolo al romanzo.

Il tutto facendo trasudare un messaggio chiaro e forse, dopo già 4-5 volumi letti, un po’ ridondante.

Lo stile inconfondibile della Rice si manifesta al 100% con descrizioni lunghe e appassionate, forse non adatte ad un pubblico abituato a Ken Follett e simili, che sono sicuramente più veloci e con più tecnica ma con "meno cuore".

Torna chiaramente il tema dell’omosessualità dei vampiri, che come gli angeli non hanno sesso e quindi cadono fin troppo spesso nel tranello di essere gestiti da una donna, ed eccedendo in comportamenti a volte davvero troppo effeminati.

A parte i suddetti "difetti", il romanzo si lascia leggere senza problemi, ma non riesce a risultare efficace come i primi tre (Intervista col Vampiro, Scelti dalle Tenebre e La Regina dei Dannati), nonostante un protagonista carismatico come Lestat de Lioncourt, ormai divenuto leggenda.

Annunci

Discussione

3 pensieri su “Vampiri!

  1. Gran gioco e gran libro 😉

    E su Gaiman, più che stimarlo lo venero 😀

    Pubblicato da Bishop | 10 gennaio 2006, 14:33
  2. Ah!

    Beccato pure il secondo, direi…
    ^____^

    Comunque, per Gaiman, anche Ronson ha qualcosa da dire…

    Ovviamente hai spulciato il suo sito, per tutti i raccontini nascosti, VERO?

    E comunque, se ti piace il genere non genere, prova China Mieville, diverso, più fantasy, ma immancabile!!!

    Pubblicato da Torgul | 11 gennaio 2006, 01:11
  3. libro non so.. non letto ma quelli che venivano prima si e sono pregevoli.. il gioco.. molto bello.. il gdr.. spettacolo

    Pubblicato da Espero_gv1930 | 14 febbraio 2006, 20:23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: