you're reading...
Senza categoria

Amore… per sempre…

Due film che non avevo ancora visto ma che mi hanno sempre incuriosito, due storie che non conoscevo bene, due storie che esaltano l’amore in ogni sua forma.
Due registi diversissimi ma in qualche modo simili.
Baz Luhrmann e Takeshi Kitano. Reputati dei veri maestri del cinema, parlano d’amore come solo loro sanno fare.

DOLLS

by Takeshi Kitano

Sito Ufficiale

Recensione IMDB

Un capolavoro, che riesce a farsi notare positivamente, nonostante i poveri incassi, soprattutto nel mondo, perchè si differenzia sostanzialmente dal resto della produzione del sensei Kitano.
Se infatti di solito ci si trova di fronte a storie dai ritmi più sostenuti, ‘stavolta si tratta di un’opera molto simile a un film di Kurosawa o di Miyazaki.
Una lentezza scandita dall’alternarsi delle vicende dei protagonisti, da lunghi silenzi o da flebili melodie (di Joe Hisaishi).
Un film incompreso, anche a causa delle componenti tradizionali giapponesi che lo contraddistinguono e lo rendono di difficile fruizione.
Ma basta dimenticarsi di tutto il resto, e lasciarsi trasportare dalle inquadrature statiche, dagli sguardi dei personaggi, così freddi e distanti, e dai colori brillanti, per assistere ad uno spettacolo indimenticabile.
Una vera e propria recita, una messinscena perfetta.
Tre storie apparentemente slegate tra di loro, tre vicende in cui gli uomini e le donne del giappone contemporaneo vengono esposti alla forza dell’amore.
Matsumoto e Nanako, destinati a stare per sempre, legati uno all’altra; Hiro, il boss della yakuza e Ryoko, la donna che non l’ha mai dimenticato; la pop-star Haruna e il suo fan Nukui.
La tragedia di una vita vissuta senza amore, l’eccesso di un amore vissuto maniacalmente e la salvezza derivata dall’amore costante e dal rispetto delle proprie responsabilità.
Per quanto ci si sforzi, per quanto gli si resista, in preda all’amore tutti sono destinati a diventare bambole, pupazzi, che recitano su un palco, quello della vita, che non perdona gli errori commessi.
E quando ce ne si accorge, di solito, è troppo tardi.

 

ROMEO+JULIET

by Baz Luhrmann

 

Sito Ufficiale

Recensione IMDB

Solo il visionario Baz Luhrmann, con il suo talento e il suo estro, ha potuto rendere giustizia, nonostante l’ambientazione moderna di questo film, all’immortale opera di Shakespeare.
Colori sgargianti, musiche incalzanti e una tragedia senza tempo prendono vita sotto la sua sapiente guida.
Il dramma di un amore impossibile, di odio sconfinato e senza senso o speranza per la nobiltà d’animo e per la vera passione scritto dal Bardo diventa l’attualissima vicenda di una faida tra famiglie e di un legame che solo la morte può, alla fine, coronare.
Secondo film della "Curtain Trilogy" del regista (il primo era Ballroom, mentre l’ultimo il celeberrimo Moulin Rouge), spicca per un’attenzione certosina ai dettagli (le frasi sui cartelloni sono TUTTE citazioni shakespeariane), per le interpretazioni pressochè perfette (DiCaprio è al top) e per una colonna sonora incredibile.
Un film imperdibile e che rende omaggio a uno dei più grandi cantastorie mai vissuti, la cui opera echeggia in questa vera pietra miliare del cinema moderno.

Annunci

Discussione

9 pensieri su “Amore… per sempre…

  1. Stupendo Dolls, l’ho rivisto giusto oggi pomeriggio!

    Pubblicato da Porcupina | 19 febbraio 2006, 19:27
  2. Grazie della visita Kalyth, molto bello il tuo blog. Kitano è uno dei miei preferiti, ma Dolls non l’ho visto devo rimediare al più presto.

    Ciao

    Pubblicato da rick_deckard | 19 febbraio 2006, 20:19
  3. “Dolls” è meraviglioso; io stravedo in particolare per la sua Fotografia.
    Ma Di Caprio..ha quell’aria da bambolotto che quasi riesce a rovinare tutti i film in cui compare…

    Pubblicato da ScHiAvAdElLaNoTtE | 20 febbraio 2006, 02:22
  4. Dolls è fantastico/stramboide :°D
    Romeo+Giulietta mi ha colpito per l’ambientazione (e diciamolo chè è vero, hanno recitato tutti da dio)..xò, nn ricordo chi, mi ha detto che c’era già una versione del genere precedente a questa. Se è vero, allora nn ha + senso, la trovata geniale è solo una copia ‘o_O Mah…

    Pubblicato da CRiSTReGA | 20 febbraio 2006, 09:06
  5. Bellisimo blog. Vedo che parli molto di libri e film. Ora capisco da dove prendi spunto per MdT.

    Ai tempi Romeo+Juliet, nonostante Di Caprio, non l’avevo trovato malvagio. Peccato che essendo una tragedia non appaghi appieno il mio gusto. preferisco i lieto fine.

    Pubblicato da karagounis78 | 21 febbraio 2006, 21:27
  6. Ho letto il tuo commento…sei geniale.

    P.S.
    Ti consiglio di andare a vedere Jarhead. E’ un film che abbraccia una vasta gamma di tematiche, ma ben concepito e realizzato.

    Pubblicato da LupoBianco977 | 21 febbraio 2006, 22:01
  7. @karagounis78 e LupoBianco: grazie per i complimenti!
    Lupo a che commento ti riferisci? A questo sui film o a qualcosa che ho postato da te?

    Pubblicato da Kalyth | 22 febbraio 2006, 02:01
  8. Dolls e’ un film molto particolare, lo ami o lo odi. A me personalmente ha colpito moltissimo, il dvd troneggia nella mia collezione “pochi ma buoni”.

    Pubblicato da lonestar77 | 22 febbraio 2006, 11:14
  9. Dolls è eccezionale, un viaggio nei paesaggi che rispecchiano stati d’animo memorabili.
    Forse un giorno anch’io legherò una corda ad una persona, lo spero tanto…

    Pubblicato da ConteSuspirus | 24 febbraio 2006, 09:17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: