you're reading...
Senza categoria

100% MARVEL

Attualmente presenti in fumetteria si possono trovare questi 4 ottimi albi, davvero dei must per coloro che adorano i supereroi Marvele anche per chi cerca qualcosa di più "umano".
Storie si di personaggi incredibili, dotati di poteri e capacità straordinarie, ma prima ancora persone.
Una politica ben precisa, a mio avviso, quella della Marvel, che da sempre caratterizza molto l’aspetto umano dei suoi eroi in calzamaglia, e che ha fatto il successo di personaggi come l’Uomo Ragno, portabandiera della Casa delle Idee.

UOMO RAGNO/TOXIN: Il Diavolo Dentro
di Peter Milligan e Darick Robertson

In principio era Venom. Poi venne Carnage.
Ora, nel 2006, nasce Toxin.
Figlio del secondo simbionte, questa volta si tratta di un personaggio ambiguo quanto interessante.
Non un arrabbiatissimo nemico dell’Uomo Ragno, non un pazzo criminale dedito alla distruzione, ma un eroe con la E maiuscola.
Pat Mulligan è un uomo qualsiasi che si trova ad affrontare qualcosa di molto più grande di lui, qualcosa che rischia di trascinarlo nel baratro, di trasformarlo in un mostro.
Ma in grado di dargli i poteri di combattere le ingiustizie.
Un poliziotto trasformato in un vigilante, costretto ad abbandonare la sua vita e coloro che ne fanno parte, costretto a fuggire da se’ stesso.
Ma in grado di raggiungere dei compromessi e tenere bada la creatura che coabita nel suo corpo, Toxin.
Un continuo parallelismo con le vicende del Dottor Jeckyll & Mr.Hyde di Stevenson, un rifarsi alla filosofia fondamentale della serie principale di cui fa parte questo spin-off (l’Uomo Ragno ovviamente), nuove riflessioni e un cattivo non piatto e "villain" fine a se stesso, ma articolato e complesso fanno da contorno arricchendo una storia molto avvincente.
Peccato per il tratto utilizzato, non sempre convincente al 100% e molto realistico (ma scelto proprio per questo sicuramente) e alcune somiglianze col The Darkness di Paul Jenkins sono le uniche cose che minano leggermente questa lettura.

RUNAWAYS: Orgoglio e Gioia
di Brian K. Vaughn e Adrian Alphona

Cosa farebbero dei giovani americani di diversa estrazione sociale se scoprissero che i loro genitori fanno parte di un’organizzazione criminale?
È quello che si è domandato Brian K. Vaughan prima di scrivere questa miniserie di 18 numeri (di cui in questo primo volume possiamo leggere i primi 6) che gli è valsa un Eisner Award l’anno scorso.
L’autore di Y:the Last Man infatti parte da questo semplice quesito per narrare una storia interessante, divertente e solo apparentemente "leggera", per affrontare il problema dei supereroi in maniera nuova e appetibile a tutti.
I disegni di Alphona si prestano benissimo al tipo di narrazione, con quel look simil-manga a colori che lo contraddistinuge, e che riesce a rendere molto più espressivi del normale dei personaggi normali come i 6 adolescenti protagonisti della vicenda e i loro malvagi genitori.
Ma scoprire la verità non è sufficiente per i giovani (futuri) eroi, che piano piano vengono caratterizzati (a dire il vero un po’ forzatamente) da poteri diversi uno dall’altro, ma proprio grazie a queste loro capacità decidono di opporsi ai loro genitori, e fuggono di casa.
Decisamente "fresco" ma non per questo superficiale, divertente e appassionante.

 

NYX: Mutamenti
di Joe Quesada e Joshua Middleton

Anche in NYX la protagonista è una giovane americana che scopre di avere dei poteri (essendo una mutante) e che rischia di essere isolata dal mondo in cui viveva, per quanto brutto fosse.
Kiden è una sedicenne indisciplinata, un po’ un maschiaccio, obbligata a far buon viso a cattivo gioco in una scuola dove la delinquenza è all’ordine del giorno e dove non si impara nulla di davvero importante per la sopravvivenza quotidiana.
Scopre di essere in grado di fermare il tempo, senza comprendere però le meccaniche di questo potere mutante, e l’unica cosa che le rimane da fare è allontanarsi dalla famiglia allo sbando e dalla scuola dove per colpa sua una insegnante rischia la vita.
Ma per lei non c’è Xavier che arriva sul Blackbird e la recluta negli X-Men: si ritroverà infatti invischiata suo malgrado in storie di fantasmi, di droga, di prostituzione e malavita.
Una vicenda estrema, molto simile a quella di Runaways, ma fondamentalmente differente per il mood generale di disperazione e impotenza di cui l’ha impregnata Quesada, aiutato dai disegni di Middleton, che sono un’ottima via di mezzo tra la serietà di un Romita Jr. e la tecnica più "catoonosa" di Alphona.
Consigliatissimo, non solo agli amanti dei mutanti della Marvel.

 

DEVIL: Redenzione
di David Hine e Mike Gaydos

Niente affatto leggero ma molto riflessivo.
Ecco come si può definire questa mini che vede protagonista l’avvocato cieco Matt Murdock.
Eh già, il vero protagonista qui non è l’alterego di rosso vestito di Matt, ma l’uomo normale che cerca di fare giustizia, con i suoi mezzi (in questo caso la legge) e la buona fede.
Un crimine efferato viene commesso in una piccola cittadina bigotta del sud degli Stati Uniti, e il dito viene puntato contro i "diversi" della comunità: un gruppo di ragazzi che si interessa a religioni e filosofie particolari (anche al satanismo, ma senza metterlo in pratica), alla musica metal, e a tutti quei tipici interessi che diventano motivo di scandalo tra i ben pensanti ignoranti.
Matt accetta la difesa di questi condannati alla sedia elettrica, e cerca, anche grazie ai suoi poteri, di aiutare i poveretti in termini legali.
Non una scazzottata, non una scenza di "azione" ome quelle a cui siamo abituati, ma tanto dialogo, tanto dibattito e voglia di comprensione.
Un’opera non facile, diretta e cruda, senza mezzi termini, e dove l’eroe Matt Murdock (non Devil) usa i suoi mezzi per difendere chi non può difendersi da solo dai soprusi.
A metà dìstrada tra A Civil Action, Il Miglio Verde e Dead Man Walking, ma più attuale e socialmente interessante.

Annunci

Discussione

Un pensiero su “100% MARVEL

  1. Interessante quel Toxin, me lo procurerò.

    Pubblicato da LupoBianco977 | 11 maggio 2006, 03:47

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: