you're reading...
Senza categoria

RULE OF ROSE, e in Italia è scandalo…

È incredibile…
Siamo nel 2006 e ancora esiste l’Inquisizione.
Non è possibile che la superficialità e l’ignoranza possano causare cose di
QUESTO TIPO.
Eh si, il noto settimanale fa parlare i suoi "esperti" in merito a Rule of Rose, ultimo survival horror prodotto per PS2.
Dalla lettura dell’articolo si possono evincere un sacco di spunti interessanti riguardo alla (Dis-)informazione che pervade e permea la stampa "importante" e di primo piano.

Si dice che il gioco è diseducativo, morboso, malato, violento, cattivo e che dovrebbe essere vietato non solo ai minori, ma a tutti. Leggete l’articolo per capire, e in caso anche L’APPROFONDIMENTO/INTERVISTA ad Anna Serafini dei DS, a sottolineare la mia teoria secondo la quale solo nel "bel" Paese TUTTO diventa politica!

Ma se invece di parlare e dire cazzate si cercasse di educare i ragazzini in modo tale da far capire loro la differenza tra realtà e finzione?
Il messaggio del gioco non è contrastante finchè viene interpretato come "messaggio del gioco"; lo diventa quando qualcuno lo prende per "reale".
È così difficile capirlo?
È il solito discorso che ogni tanto si ripresenta…

"Chi è cresciuto con il concetto dei buoni e cattivi inorridirà. Ma quello che sembra attirare maggiormente nei giochi è proprio la possibilità di scegliere tra il bene e il male. E a vincere, spesso, è il «lato oscuro della forza», per usare una definizione cara agli amanti di Guerre Stellari."

Ma è così strano secondo loro che un ragazzino o un giocatore sia divertito dalla possibilità di infrangere le regole, anche se per finta?
E soprattutto: come si fa a ricondurre la realtà a un binomio bene-male/bianco-nero?
Ma questa gente una vita VERA ce l’ha?

Tra l’altro il gioco di per sè (il cui scopo NON  È quello di seppellire una bambina) scade nell’appena sufficiente qualitativamente parlando, anche se ho avuto modo di giocarci poco, ma non è possibile che una cosa come i videogiochi vengano sempre presi di mira per idiozie come questa. E non lo voglio difendere per partito preso, solo perchè si tratta di videogiochi, anzi!
Lo farei anche se si trattasse di un gruppo musicale (qualcuno ha pensato a Marilyn Manson?) o un libro o un film. Similmente a questo caso di recente in UK è successa una cosa riguardo al terzo episodio della serie SAW, appena uscito nelle sale. 
Pare che una ventina di persone, sparse in tutta l’Inghilterra, durante la visione della pellicola si sia sentita male.
Questo a mio avviso è ben più grave del caso di RoR, che senza tutta questa "pubblicità" non avrebbe venduto granchè probabilmente, e infatti è stato obbligatorio mettere un disclaimer che avverte gli spettatori.
Caso risolto con civiltà e senza "sparare a zero" su un film (che poi può benissimo fare schifo, questo non lo so) o sull’industria dei film horror/splatter/thriller e simili.

Per non citare poi videogiochi come Il Padrino, dove il protagonista ad un certo punto deve far sparire il cadavere di un feto derivato da un aborto clandestino, come mai non si è additato un prodotto come questo?
O il tie-in de Le Iene, il cui linguaggio utilizzato è davvero osceno?
O ancora il gioco di Scarface (non l’ho visto ma dubito sia proprio un gioco da santarellini)…
Cos’è, solo perchè si tratta di giochi ispirati a opere cinematografiche si tratta di arte?
Mah…

Io e i miei amici/colleghi di Art of Gaming abbiamo discusso la cosa e abbiamo deciso di rispondere con UNA LETTERA (che vi invito a leggere) in cui esponiamo il nostro punto di vista, non cercando di giustificare o difendere il gioco (assolutamente mediocre come realizzazione), quanto per cercare di fare informazione e analizzare la cosa in maniera meno superficiale.

Chiaramente chiunque può discutere della cosa nel nostro forum nel TOPIC relativo.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: