you're reading...
Senza categoria

In rete…

                                      NIGHTCITY

Nuovo blog di racconti horror, dopo l’interruzione di California Chronicles (dalle quali è stato trapiantato Simon First, uno dei personaggi) e il flop di The Nobodies (quest’ultimo ormai cancellato), un nuovo tentativo di scrivere qualcosa di interessante e di mio.
Si tratta di un romanzo a puntate ambientato a Night City, una città di mia invenzione (ok, il nome non l’ho inventato io) abitata da creature della notte di ogni tipo.
Citazioni rock, sangue, orrore e seduzione…
Spero possano piacervi!

 


 

Ancora miei scritti, ‘stavolta però su Art of Gaming. Si tratta di due miei accesissimi commenti riguardanti il film Final Fantasy VII: Advent Children e il gioco appena uscito per PS2 Hokuto no Ken Fight tratto dall’omonima serie tv/manga…

 


 

Ecco poi un breve video apparso in TV in questi giorni: la pubblicità della versione XBOX360 di Guitar Hero II, uno dei miei giochi preferiti di sempre.
La versione per la console Microsoft è fondamentalmente uguale, ma presenta alcune caratteristiche diverse come un controller/chitarra diverso, l’ordine delle canzoni modificato leggermente, alcuni brani in più (tra cui The Trooper degli Iron Maiden… invidia!) e una futura modalità online per scaricare add-on e novità.
Mitico!

            

E inoltre, un altro capolavoro musicale in arrivo:
ROCKBAND!
Poche info ancora, ma se Harmonix (insieme a EA e MTV) mantiene le promesse/premesse se ne vedranno delle belle!!!

Annunci

Discussione

6 pensieri su “In rete…

  1. Ciao!!!
    Grazie per essere passata da me!! Vedo proprio che siamo molro simili!!
    Apprezzo le tue idee su quanto mi hai detto sulla religione e Dio…è possibile che qualcosa di spirituale ci sia sempre, ma non per forza Dio, però non so…faccio fatica a crederci! E’ nella mia natura credere solo in quello che vedo…! Dovrei impegnarmi tantissimo per riuscire a credere in qualcosa che sta oltre ogni essere umano.
    Comunque, hai dei bellissimi gusti musicali!!XD D’altronde sn gli stessi!!! Within Temptation, Kamelot, Blind Guardian, Rammstein…e anche i Queen che sn i miei preferitiXD!!! bene bene!!
    Ah, ho letto Nightcity, e ti faccio i complimenti!! Ancora so che non hai scritto molto, però davvero gia mi piace il modo in cui ti esprimi! Sai, somiglia un po allo stile della Rice, a te piacciono i suoi romanzi? Io ne vado pazza!!!^^

    Vabbe, ora vado, un bacione!!

    Pubblicato da Fiamma91 | 16 aprile 2007, 13:02
  2. “Grazie per essere passatA da me!! “???

    Ancora???
    Ma Kalyth è davvero un nick così femminile???

    Grazie per i complimenti su NightCity e si, ho letto molto di Anne Rice anche se volevo discostarmi dal suo stile…

    Torna a trovarmi!

    Pubblicato da Kalyth | 16 aprile 2007, 13:24
  3. bel blog!
    ti aggiungo agli amici 🙂

    Christian

    Pubblicato da Rosenkreutz | 16 aprile 2007, 16:30
  4. ciao! sono passata come promesso a vedere i tuoi amv su nana…peccato che il mio pc non me li apra…. – -”
    mi potresti dare il link diretto da youtube, che magari così li vedo?
    ps: bel blog ^^!!!

    Pubblicato da ryuchan | 16 aprile 2007, 17:50
  5. Scusa l’intromissione, non lo farò più! Però visto che gestisci un blog di musica, e tra l’altro bello (credimi, nessuno mi paga per dirti che mi piace), ho pensato quanto meno di avvertirti su di un post molto particolare di cui qui ti do un assaggio qui. Poi se vuoi esprimere il tuo giudizio in quanto esperto della materia, per noi del Satiro saggio sarebbe esclusivamente materia di confronto molto ben accetta. Scusa ancora, Matteo.

    I vincibili miti del rock

    Chi si rivede, l’artista maledetto. Dopo una generazione di rockstar salutiste, atleticamente orientate alla cyclette e al succo di carota, cinicamente dedite al ricambio del sangue e alla camera iperbarica, proletariamente impegnate a metter su famiglia e santificare la patria, e dunque destinate a durare, anche artisticamente, fino alla vecchiaia, con l’insano exploit di Kurt Cobain, torna alla ribalta il musicista disperato e autolesionista, candidato a fine prematura. Nella foga di scrivere, mi sono reso conto dell’errore che ho commesso e che voi lettori ancora non sapete. L’errore è chiamare, definire, ritenere Keith Richards (chitarrista storico dei Rolling) un soggetto dedito a metter su famiglia. In un’intervista recente ammette, con fare di attore consumato (confida il giornalista autore dell’intervista), che non si è saputo trattenere dal mescolare dosi di cocaina alle ceneri di suo padre defunto e tirare la miscela spuria su per le narici. Salvo poi il giorno dopo rivelare alle principali agenzie del mondo che era tutto uno scherzo. E già, su queste cose, il malvagio Richards, è secondo a pochi… (continua su http://www.ilsatirosaggio.com)

    Ciao, Matteo

    Pubblicato da MatteoTassinari | 17 aprile 2007, 04:27
  6. ciao^^ mi sono accorto solo ora del commento che hai lasciato sul mio blog XDD che scemo che sono XD
    cmq la canzone al pianoforte era The final dei diru *_____*

    Pubblicato da Setsudan | 18 aprile 2007, 17:44

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: