you're reading...
Senza categoria

Iron Maiden: 30 Years of the Beast – The Complete Biography

di Paul Stenning
Pagine: 320
Edito da: Chrome Dreams

Purtroppo il tempo è tiranno in questo periodo e non riesco più a dedicarne molto alla lettura.
Finalmente però ho finito questo libro, ed eccomi qui a farne un resoconto.
Paul Stenning, DJ radiofonico e giornalista musicale inglese attraversa, in queste 320 pagine, la storia del gruppo, supportato da interviste non solo ai membri della band, ma anche a chi ha sempre girato intorno al gruppo di Steve Harris e soci.
Si tratta di un reportage in ordine cronologico, dagli albori della loro carriera al presente, visto attraverso l’analisi delle uscite dei loro album, dalle prime demo della formazione originale all’album Dance of Death (e il relativo LIVE uscito anche in DVD).
Essendo uscito l’anno scorso non trattta l’ultimo disco della band (A Matter of Life and Death), ma non è una grossa lacuna.
Dischi, classifiche, vicissitudini e aneddoti più o meno curiosi costellano questo volume che potrà essere davvero apprezzato solo dai fanatici della band, da quelli che conoscono tutto e tutti, e che vogliono fare un ripasso ordinato e schematico.
Partendo dal presupposto che adoro i Maiden, e che li ritengo una delle migliori band esistenti al mondo, devo dire che ho trovato questo volume abbastanza noioso.
Il problema di fondo è, a mio avviso, la "monotonia" della vita dei nostri.
Sono troppo buoni, sani, tranquilli, "puliti" insomma… Sarà che tutte le loro energie le mettono nei concerti dal vivo, però proporre la loro storia in modo così ordinato non aiuta di certo a movimentare le cose.
Se prendiamo ad esempio invece un libro come "The Dirt", la biografia dei Motley Crue, scopriremo mille vicissitudini da rocker autodistruttivi, spericolati e corrotti, insomma delle vere star fatte e finite.
I Maiden invece hanno sempre prediletto suonare e cantare per far parlare di sè, senza gli eccessi derivati dalla fama tipici invece dei gruppi meno "solidi" musicalmente parlando che hanno costellato la scena dello "Shock-Rock" negli anni ’80.
Questo a discapito della storia (sempre che i fatti siano andati davvero come raccontati da Stenning, con tanto di documentazione), che si trasforma, qui, in un’analisi dei dischi del gruppo più o meno approfondita.
Insomma, che Number of the Beast fosse una grande canzone lo sapevano già, no?

Annunci

Discussione

3 pensieri su “Iron Maiden: 30 Years of the Beast – The Complete Biography

  1. se non ci fossero stati gli iron maiden non so come sarei sopravvissuta al liceo!!!
    Baci baci
    LaGiulia

    Pubblicato da mutandaparty | 3 dicembre 2007, 14:27
  2. grandi gli Iron Maiden!! comunque complimenti, hai un bel blog..

    Pubblicato da anonimo | 8 dicembre 2007, 10:38
  3. Tu! *_* non hai idea, mi hai risolto in due balletti un problema enorme! Ovvero “cosa cavolo regalerò al mio ragazzo” . Cavolo. Non sapevo fosse uscito questo libro. GRazie!

    Pubblicato da Galadwen | 19 dicembre 2007, 08:00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: