you're reading...
Senza categoria

Queensrÿche live@Alcatraz – Operation: Mindcrime

La storica formazione dei Queensrÿche, dopo aver dovuto interrompere il tour europeo l’anno scorso per motivi di salute legati alla famiglia di uno di loro, è finalmente arrivata in Italia, ieri sera, portando dal vivo uno spettacolo davvero eccezionale.
Dopo la release, l’anno scorso, del live Mindcrime at the Moore, registrato al teatro Moore di Londra e che presenta in versione integrale sia il loro capolavoro Operation Mindcrime (datato 1988) e il recente (2006) Opertaion Mindcrime II, in questa parte di tour hanno deciso di fare altrettanto.

OPERATION: MINDCRIME


Geoff Tate e compagnia hanno iniziato prima del previsto (alle 20.00), con l’intro del primo fantastico concept album.
E dopo averla sentita ormai centinaia di olte su disco, assistere alle vicende di Nikki e di Sister Mary, alla storia di perdizione, droga, sesso e solitudin, assistere al racconto dal vivo è stato davvero emozionante, soprattutto quando si giunge ad alcuni punti clou con brani della potenza di Spreading, The Needle Lies, I don’t Believe in Love o la conclusiva Eyes of a Stranger.
A parte una piccola dissertazione politica anti-Bush e Berlusconi che ho trovato assolutamente fuori luogo, la prima parte del live è stata davvero un ottimo concerto, equilibrato per quel che riguarda musica e messinscena.
Efficace ed evocativo, non c’ che dire.

Recensione di Operation: Mindcrime

 


 

OPERATION: MINDCRIME II

Purtroppo però un discorso totlamente a parte va fatto per il seguito.
Può un disco di dubbia qualità acquistare valore se portato su un palco? Speravo di sì, visto che ho provato ad ascoltarlo un paio di volte ma mi ha sempre annoiato.
Dopo 20 minuti circa di pausa il gruppo attacca con l’intro di OMII e arriva presto al primo singolo I am American non riuscendo a farmi cambiare idea su questa traccia che ricordavo dal disco.
Anche One Foot in Hell e Hostage no sono riuscite a scuotermi più di tanto, e vedevo che anche il resto del pubblico che riempiva l’Alcatraz era molto convinto soprattutto rispetto allo spettacolo che ci era stato offerto durante l’ora precedente.
Troppa importanza sembra essere stata concessa all’aspetto teatrale del concerto, lasciando quasi in secondo piano la musica.
Gli attori sul palco si sono moltiplicati, la scenografia anche, e tutto assume l’aspetto di un musical rock dai contenuti non proprio interessantissimi.

 

 

Se non conosceste questi album però un consiglio: NON procuratevi il doppio live (esiste sia In CD che su DVD), ma acuistate i due dischi separatamente: vi costerà di meno ed eviterete la pessima qualità di registrazione di Mindcrime at the Moore.

 

IL VIDEO DI OPERATION MINDCRIME

Link Utili

Homepage Queensryche

Operation Mindcrime

Operation Mindcrime II

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: