you're reading...
Senza categoria

BioShock

Sono Andrew Ryan, e sono qui per porvi una domanda: un uomo non ha diritti sul sudore della sua fronte?
No, dice l’uomo di Washington; appartiene ai poveri.
No, dice l’uomo in Vaticano; appartiene a Dio.
No, dice l’uomo di Mosca; appartiene a tutti.
Io rifiuto queste risposte. Piuttosto, scelgo qualcosa di diverso. Scelgo l’impossibile. Scelgo…
Rapture

– Andrew Ryan

Uscito l’anno scorso su X360 e PC e convertito solo in un secondo momento su PS3, BioShock è un vero capolavoro.
Il gioco è ambientato nella città sottomarina di Rapture, un’utopia fondata da Andrew Ryan, un sognatore che voleva liberare l’uomo da qualsiasi freno e inibizione, politica, religiosa o morale che fosse.
È il 1960, e lo sfortunato Jack, protagonista del gioco (voi) sopravviverà ad un incidente aereo per trovarsi in pieno oceano. Si metterà in salvo solo per scoprire l’esistenza di questa città misteriosa.
Sfruttando la potenza dell’ultima generazione di concole e PC, il titolo 2K Games sfoggia una qualità tecnica sbalorditiva.

Il design perfetto, unito alle capacità tecniche degli sviluppatori e alla potenza di PS3 rende l’esperienza costituita da questo gioco davvero unica.
Un adventure/FPS violento e crudo, un’avventura sci-fi/horror dai risvolti etici e dai contenuti maturi, in grado di appassionare per ore, in cui l’esporazione dei diversi quartieri della città costituirà un’esperienza di sopravvivenza pura e ricerca di una via di fuga.

Al contrario di quasi tutti i giochi in prima persona, dove l’azione la fa da padrona, spesso in contesti bellici di divesa ambientazione (dalla fantascenza di Halo e Killzone ai più realistici Rainbow Six e Call of Duty), BioShock si dimostra un’esperienza immersiva e più legata alla fruizione diretta dell’avventura. Combattere contro mutati in grado di appendersi al soffito, cercando di sfuggire alle telecamere di sorveglianza ed evitando le mille insidie che fanno di Rapture un posto letale sarà all’ordine del giorno, mentre cercherete di mettervi in salvo.

Durante il gioco potrete ritrovarvi ad osservare dettagli prettamente visivi; verrete sbalorditi dalla cura maniacale raggiunta dagli sviluppatori, che hanno creato un’ambientazione davvero unica, perfetta, in cui potrete vedere bambine piccole girovagare alla ricerca di cadaveri da prosciugare e difese da enormi guerrieri senza senno, pazzi mutati ammazzarsi a vicenda, potrete disporre di armi devastanti e poteri mostruosi che vi permetteranno di grado di bruciare persone, spostare oggetti con il pensiero, distrarre gli avversari o fulminarli.

Il tutto correlato da una colonna sonora davvero splendida, che oltre ai brani creati in stile anni ’50, presenta tracce di qualità cinematografica, tra l’altro scaricabile ufficialmente da QUI, che riuscirà a farvi immergere ancora di più nella follia in cui si è trasformata la città.

Paura, paranoia, terrore e al contempo fascino, coinvogimento e incredulità: ecco cosa proverete giocando a Bioshock: un gioco pressoché perfetto, che si è aggiudicato diversi premi e di cui è già in lavorazione l’inevitabile seguito.


VIDEO RECENSIONE

http://www.gametrailers.com/remote_wrap.php?mid=23824


In rete

Bioshock su AoG
BioShock su Mycheats

BioShock su Wikipedia

The Cult of Rapture

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: