you're reading...
Senza categoria

AXL: La sconvolgente biografia del leader dei Guns n’Roses

Autore: Ken Paisli
casa editrice: Chinaski Edizioni
Pagine: 202
Prezzo: 16 euro

L’autore di Guns n’Roses: the Truth torna a parlare del suo gruppo preferito di sempre, dopo aver trattato la prima voce dei Sabbath (in Solo Ozzy) e l’appena scomparso re del Pop (Michael Jackson Dossier – la vita, gli scandali, il processo).
Concentrandosi questa volta solo sul frontman dei GnR e arrivando fino all’uscita dell’ultimo, mediocre, Chinese Democracy (datato novembre 2008), sfrutta anche le fonti più recenti (come la biografia di Slash) per fare un resoconto della personalità del cantante, senza per questo giustificare il suo folle comportamento, la sua terribile attitude e le sue strampalate idee.

Un uomo provato dalla vita che l’ha messo subito di fronte a grosse difficoltà e problemi (i maltrattamenti, le molestie sessuali, le imposizioni bigotte e i divieti riguardanti la musica) che l’hanno reso quello che è.
L’ascesa al successo come una fulgida stella nel firmamento del rock’n’roll, l’esaltazione come uno dei rocker più controversi e importanti della storia, l’ebbrezza derivante dal successo e le relazioni sentimentali difficili l’hanno portato a voler stabilire il controllo totale almeno sulla "sua" band, rovinando tutto e portando ai 17 anni di attesa del’ultimo disco.
Dal libro di Paisli si evince (nonostante una freddezza e un’obiettività non proprio tipiche di questo giornalista/autore) che Axl Rose sia un uomo dalla personalità incomprensibile, fragile ed instabile, sopravvalutato artisticamente ma in grado di costituire un’icona, proprio a causa di questi aspetti del suo modo di vivere.
Risse durante i concerti, litigi interminabili con i compagni del gruppo, squilibri e prepotenze, tutti il risultato di accostamenti che, se a livello musicale sono stati in grado di portare alla luce un capolavoro come Appetite for Destruction, a livello personale non potevano portare nulla di buono.
Come avvicinare un fiammifero ad una miccia: anche l’esplosione più spettacolare del mondo porta delle conseguenze.

Conclude il tutto una recensione di Chienese Democracy e un saluto (quello definitivo?) dell’autore, che pare abbia deciso di abbandonare la scena.

Ken Paisli

Home page ufficiale

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: