you're reading...
fantasy, MMORPG, RPG, sci-fi, Star Wars, videogame nostalgia, videogames

In principio era BioWare


Gioco di Ruolo
, definizione da Wikipedia: In un gioco di ruolo, abbreviato spesso in GdR, GDR o RPG (dall’inglese role-playing game), un giocatore, chiamato generalmente “Master”, “Custode”, “Narratore” ecc. racconta una storia, mentre gli altri assumono il ruolo di personaggi della storia. A volte i personaggi sono ideati da loro, altre volte dal Master, e si muovono in un mondo immaginario o simulato, con precise e a volte complesse regole interne. Ogni personaggio è caratterizzato da svariate caratteristiche a seconda del tipo di gioco di ruolo (ad esempio forza, destrezza, intelligenza, carisma e così via), generalmente definite tramite punteggi, che descrivono le capacità del personaggio. Il ruolo dei giocatori, che muovono i personaggi nella storia, è di interpretare le azioni dei personaggi e le loro reazioni col contesto immaginario che il Master crea intorno a loro.

Bioware viene fondata nel “lontano” 1995 da Ray Muzyka, Greg Zeschuk, and Augustine Yip, e da allora ha rappresentato uno degli unici esempi di software house in grado di contrastare, per quel che riguarda i GdR per computer e console, lo strapotere della nipponica Square-Enix. Benché si tratti di prodotti estremamente differenti, i giochi di entrambe le software house vengono catalogate come RPG, ma analizzando i titoli della casa creatrice di Final Fantasy, è facile accorgersi di quanto poca interpretazione venga lasciata al giocatore durante lo svolgersi delle avventure dei loro protagonisti, con un acuirsi costante della linearità delle storie e nessuna possibilità di fare scelte libere.

Per contro, tutti i prodotti di Muzyka e soci si sono sempre avvalsi di un sistema in grado di offrire più libertà possibile al giocatore, che diventa quindi davvero protagonista della vicenda.
Ma andiamo con ordine.

 Tutto ebbe inizio “davvero” con Baldur’s Gate per PC.
BioWare, insieme a TSR (marchio creatore di Dungeons & Dragons, che da li a breve sarebbe stato acquisito da  Wizard of the Coast), riuscì a creare un’avventura ambientata nei Forgotten Realms, la più famosa ambientazione del GdR per antonomasia, con un sistema che riproduceva perfettamente (o comunque nel modo più fedele possibile su personal computer) le meccaniche di gioco di Advanced Dungeons & Dragons. E il legame con questo sistema, in parte, si vedrà proseguire per lungo tempo.

Continua su AoG…

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: