you're reading...
Senza categoria

Thor

di Kenneth Branagh
 con
Chris Hemsworth (Thor)
Natalie Portman (Jane Foster)
Tom Hiddleston (Loki)
Anthony Hopkins (Odin)

Per parlare di Thor devo fare alcune premesse.
1) Non sono mai stato un grande fan dei Vendicatori, squadra di eroi della Marvel di cui fa parte, insieme a Capitan America, Iron-Man, Hulk e altri “freelance”.
2) I film tratti da fumetti della grande M mi hanno un po’ stufato. Hanno tutti un che di infantile se paragonati, ad esempio, al Cavaliere Oscuro di Nolan.
3) Non conosco il personaggio di Thor così bene da poter fare grossi paragoni o altro, eccezion fatta per la sua versione dell’
universo Ultimate, che mi è piaciuta un sacco.

Per avere una panoramica più ampia sul personaggio, potete leggere questo post di un compagno blogger molto più preparato di me in materia.
Per quel che mi riguarda, quando ho saputo che Kenneth Branagh aveva in cantiere un film su Thor, un film tratto da un fumetto della Casa delle Idee, mi sono spaventato, lo ammetto.
Abituato ad associare il suo nome a quello di Shakespeare, non pensavo che avrebbe considerato “degna di lui” un’arte come quella dei comics. Non credevo che lo ritenesse un mezzo tramite il quale raccontare storie degno di essere preso in considerazione.
La storia scritta però da J. Michael Straczynski (già autore di serie televisive e storie di diversi eroi Marvel), racchiude in sè tutta una serie di elementi 8anche se solo abbozzati rozzamente) che richiamano le tragedie shakespeariane con intrighi, tradimenti e via dicendo.


In sintesi, la trama è questa:
Loki, fratellastro di Thor ordisce una trama per fare in modo che il dio norreno venga esiliato sulla Terra, in modo da rimanere solo e poter prendere il posto del padre degli dei, Odino.
Privato del suo martello Mjolnir perché ritenuto indegno di brandirlo data la sua avventatezza e spocchiosità, uno spaesato wrestler biondo incontra una bellissima Natalie Portman (uno degli highlights del film) che si prende una cotta per lui e per tutto quello che può raccontarle, essendo una studiosa di fenomeni metereologici.
Ovviamente il suo arrivo sulla Terra sarà notato dagli agenti dello SHIELD, un’organizzazione dei servizi segreti capitanata da Nick Fury (e se avete visto le scene alla fine di Hulk e Iron-Man sapete di chi parlo) che vorrà prendere in consegna un artefatto come il martellone di Thor. Senza alcun risultato, data la natura divina dello stesso.
Spetterà a Thor, grazie alla sua forza, al suo cammino di maturazione sulla Terra (BEN 3 giorni!) e ai suoi amici nella terra natia, trovare un modo per salvare Asgard, Odino e riportare l’equilibrio nei Nove Regni.

Con questi elementi poteva essere fatto un ottimo film di azione, ma invece, nonostante la sua lunghezza (più di due ore), Thor esce mezzo sconfitto dal confronto con il pubblico.
Causa di ciò è da riscontrarsi in una Asgard troppo perfetta e immacolata grazie ad un uso eccessivo della CG (a volte sembra di vedere una puntata dei “Power Rangers”), ma anche in un’idea originale come quella che ridefinisce le divinità del pantheon nordiche come “alieni” che si spostano nei Nove Regni (l’universo) tramite un wormhole (Bifrost, i Ponte Arcobaleno).
Snatura quindi un setting che già come nasce (la mitologia) a mio avviso poco aveva a che fare con un mondo che comprende al suo interno Spider-Man, i mutanti X-Men, e i vampiri di Blade.
Finché questi mondi non interagiscono possono funzionare, ma l’effetto polpettone quando interagiscono è decisamente troppo. E visto che questa è la direzione che sta prendendo la produzione cinematografica Marvel (con i prossimi Captain America e The Avengers), non posso che storcere il naso.


Certo, la serie Ultimates mi era piaciuta davvero tanto, grazie al suo modo di svecchiare un gruppo che, fino agli anni ’90, rischiava di essere davvero ridicolo, e per fortuna i film stanno rispecchiando gli elementi più importanti di questa nuova versione, ma non in questa occasione.
Il Thor Ultimate che è sulla Terra, che sembra un invasato no global e viene scambiato per folle grazie ai complotti di Loki è ben lontano.
Peccato. 

 
IL TRAILER

In rete:
Thor (il fumetto) su WikiPedia
Thor su MyMovies
Thor su IMDB

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Thor

  1. Grazie per avermi citato, caro Kalyth ! In parte cmq sono d'accordo con te…Branagh avrebbe potuto osare di più e soprattutto impegnarsi un po' di più nelle scene d'azione…
    Batman è senza dubbio su un altro livello !

    Pubblicato da SpiderCi | 22 maggio 2011, 16:17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: