you're reading...
cinema, fumetti, sci-fi

Chronicle

di
Josh Trank

con
Dane DeHaan
Alex Russell
Michael B. Jordan

84 minuti

Diretto da Josh Trank (il regista del prossimo lungometraggio sui Fantastici Four), Chronicle è un film a basso budget uscito all’inizio del 2012 che sfrutta la corrente dei film “realistici” ripresi con telecamera a mano tanto di moda al giorno d’oggi.
Ma è sicuramente il primo a trattare in questo modo il genere supereroistico.
La storia vede Andrew, ragazzino liceale outsider e dalla vita molto difficile, decidere di comprarsi una videocamera per registrare ininterrottamente la sua esistenza.
Ad aiutarlo (o almeno a provarci) ad uscire dal suo guscio, ci saranno suo cugino Matt e l’amico Steve, in quella che potrebbe essere la tipica storia di liceali americani un po’ sfigati.
Potrebbe se non ci fosseun evento che sconvolge la vita di tutti e tre.
Durante una festa infatti, i ragazzi vengono in contatto con una roccia probabilmente caduta dal cielo, e dal giorno dopo oltre ad avere un legame empatico molto forte, cominciano a sviluppare dei veri e propri superpoteri.
E si sa, “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Ma cosa succede se, invece di essere un alieno potentissimo cresciuto da due anziani signori di campagna o uno studente modello sfigato che commette l’errore di causare involontariamente la morte dello zio, siete degli adolescenti, ancora vergini, americani un po’ ignoranti e in piena fase ormonale?
Ecco, il nostro caro Andrew non ne esce proprio bene.

Ma non voglio fare spoiler, perché il film merita davvero tanto.
Con la giustificazione dei poteri telecinetici il ragazzo muoverà la videocamera mentalmente, mantenendo quindi la premessa iniziale, ma permettendo così inquadrature a volte davvero splendide (la scena sulla cime del grattacielo è bellissima).
La passione infusa in questa pellicola è evidente: scritto da Max Landis (figlio del celeberrimo regista John Landis e autore del corto The Death and Return of Superman), è un what if… dal quale, nonostante il tema portante, sfocia un realismo incredibile.
Al contrario del più illustre Kick-Ass, ad esempio, dove un ragazzo senza poteri decideva di combattere il crimine, qui dei ragazzi CON poteri incredibili mostrano la loro natura ben più “meschina” (senza essere per forza cattivi, solo dei normalissimi teenager americani), e mai una volta nel film uno di loro parla di “fare l’eroe”.
Anzi, lo stesso Andrew al contrario cadrà proprio nella trappola in cui è caduto Peter Parker, ma il risultato finale sarà quello che io non riesco a non vedere come un tributo ad Akira di Katsushiro Otomo.

Insomma, una trama che regge, una visione alternativa ai blockbuster di casa Marvel e DC, in grado di appassionare ed intrattenere in maniera intelligente.
Il film è quindi consigliato a tutti gli appassionati di comics americani, che non potranno fare a meno di pensare ai tre protagonisti come agli X-Men senza una guida come il professor Xavier.
Ma anche lo spettatore occasionale potrebbe trovarci qualche interessante dato che principalmente questo NON È un film di supereroi, ma piuttosto è la storia di tre amici che si trovano in una situazione nuova e non sanno come affrontarla.

Il trailer

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Chronicle

  1. In effetti mi incuriosiva questo film. Cercherò di recuperarlo….!

    Pubblicato da Spider-Ci | 2 settembre 2012, 15:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: