you're reading...
cinema, DC Comics, fumetti

Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno

di
Christopher Nolan

con
Christian Bale
Anne Hathaway
Tom Hardy
Gary Oldman
Michale Caine
Morgan Freeman

165 minuti

E finalmente è uscito anche il terzo e ultimo capitolo della trilogia nolaniana di Batman.
Il cerchio si chiude, in maniera perfetta, rivelando una visione chiara e uniforme su come un eroe creato per delle strisce a fumetti nel lontano 1939 possa essere reso attualissimo senza strafare.
Se infatti il grosso problema dei fumetti DC (ma anche e soprattutto Marvel) risiede nelle discrepanze che i vari autori disseminano ccon il loro susseguirsi alla sceneggiatura delle serie a fumetti, la possibilità di decidere tutto in prima persona ha dato a Christopher Nolan la possibilità di raccontarci la SUA leggenda del Cavaliere Oscuro.
E complici un cast azzeccato, delle musiche perfette (sempre ad opera di Hans Zimmer) e la tecnologia giusta, la SUA versione di Batman, con questo capitolo finale, si consacra come la migliore mai proposta, qualunque sia il mezzo con il quale ce l’abbiano proposta fino ad oggi.

Nel giro di sette anni (Batman Begins è del 2005) abbiamo assistito alla creazione di una Gotham City diversa da quella del fumetto, a metà strada tra il presente e il passato degli anni ’30, più realistica, più proiettata verso il futuro.
E non poteva essere da meno anche il protagonista di queste storie, che l’hanno visto nascere, l’hanno visto cadere, e l’hanno visto finalmente risollevarsi.

Sono passati 8 anni dagli eventi narrati ne Il Cavaliere Oscuro, e Batman si è preso la colpa dell’omicidio di Harvey Dent, il procuratore distrettuale impazzito che però doveva rimanere un esempio di virtù per tutti i cittadini di Gotham.
Batman è ormai sparito dalla ccircolazione, Bruce Wayne è in esilio volontario in casa propria, noncurante dell’andamento finanziario delle Wayne Industries, e la polizia della città è quasi senza lavoro: ormai tutti i cattivi sono stati catturati, e il livello di criminalità è ridotto ai minimi termini.
Ma tutto viene sconvolto quando il mercenario Bane prepara un piano per “dare a Gotham la libertà”: un piano al quale i poliziotti non sanno più far fronte, e che metterà in crisi anche lo stesso Batman.
Impossibile parlare uklteriormente della trama senza fare spoiler, ma per i fan dell’Uomo Pipistrello ci sono davvero tante sorprese.
Una Selina Kyle sexyssima, un Bane a cui finalmente viene resa giustizia dopo la pietosa apparizione nel Batman & Robin di Joel Schumacher, e tante citazioni da diversi story-arc fondamentali della mitologia di Batman da far felici tutti.
Chiaro, per mettere così tanta carne al fuoco, alcune cose hanno dovuto essere adattate, ma sono state scelte assolutamente coraggiose e che ripagano lo sspettatore intelligente piuttosto che il fan incallito che non vuole vedere toccato/profanato il materiale originale.
E penso a Jordan Blake o a a Ra’s Al Ghul, utilizzati in modo audace ma verosimile, anche se non prettamente corretto se paragonati alle loro versioni cartacee, soprattutto il primo (se il nome non vi dice niente, guardate il film e poi ne riparliamo).

Se il precedente capitolo era sembrato davvero oscuro, aspettate di vedere da quali profondità e da quale oscurità dovrà (ri)sorgere Batman/Bruce Wayne in questo film.
Tutta la pellicola gioca a disfare quello che era stato fatto con Batman Begins, ma non in senso negativo, piuttosto gli insegnamenti della Setta dell’Ombra vengono sviscerati, e solo scavando a fondo in se stesso (non senza l’aiuto di più di un mentore), il tenebroso eroe riuscirà a scalare le pareti più impervie della sua umanità, trovando se stesso e riuscendo a far convivere sia l’uomo che il pipistrello, l’unico equilibrio perfetto per sconfiggere un nemico che sembra essere emerso dal buio più totale e che incarna esattamente il tipo di minaccia cche Batman aveva imparato ad essere per i suoi avversari.

Insomma, se non si fosse capito, The Dark Knight Rises (il titolo in italiano non rende giustizia al significato originale) è un ottimo film di supereroi, ma al contrario e allo stesso tempo, evita di rientrare nella stessa categoria di The Amazing Spider-Man o di The Avengers per un livello di profondità e introspezione riscontrabili piuttosto solo in Watchmen e pochi altri film dello stesso genere, presentando alcuni momenti davvero emozionanti, ma che non parlano al bambino, quanto piuttosto si prefiggono l’obiettivo di scuotere anche il più adulto degli spettatori.
Davvero un capolavoro, sia preso da solo ma anche e soprattutto se considerato come la conclusione perfetta di una trilogia inarrivabile per il genere.
E ora speriamo che anche The Man of Steel, sempre prodotto dallo studio Syncopy di Nolan ma diretto da Zack Snyder, regista sia di Watchmen che di Sucker Punch, possa fare altrettanto con quella che forse è l’icona del fumetto supereroistico mondiale.

Il trailer

Annunci

Discussione

3 pensieri su “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno

  1. Direi che su questo film siamo tutti d’accordo ! 😉
    Speriamo bene anche per Supes, in fondo Snyder è un buon regista, quindi le aspettative sono alte !!!

    Pubblicato da Spider-Ci | 9 settembre 2012, 16:12
    • Si, certo, Snyder non è male, ma il suo ultimo film non è stato quel “capolavoro” di Sucker Punch? Se mi trasforma Superman in una minchiata mezza-manga e mezza videogioco sai che schifo?

      Pubblicato da kalyth | 9 settembre 2012, 21:50
      • Sucker Punch non l’ho visto, ma a giudicare dal teaser trailer di Man of Steele sembrerebbe piuttosto serio come impostazione…. Speriamo bene !!!

        Pubblicato da Spider-Ci | 10 settembre 2012, 12:21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: