you're reading...
live, metal, musica

Iron Maiden live @ Rho Fiera (08/06/2013)

Ci sono dei gruppi che, se vi piace la musica rock e la musica dal vivo, sono imprescindibili.
Tra questi gruppi si possono annoverare Metallica, Kiss, Judas Priest, Manowar e, ovviamente, Iron Maiden.
Non c’è niente da fare, li ho visti (solo) tre volte inclusa ieri sera e non riesco a credere che siano sempre (e sempre di più) in grado di portare esibizioni del genere al loro pubblico adorante.
Hanno una certa età ormai, e continuano a mangiarsi vive praticamente tutte le altre band che abbia mai visto live, soprattutto i gruppi più giovani, che se non nella tecnica, dovrebbero avere quantomeno più energie dei 6 arzilli vecchietti che ieri sera hanno fatto affluire 35.000 persone presso l’arena di Rho Fiera.
E invece Bruce Dickinson e compagnia continuano a suonare (e in che modo!!!), correre, saltare, arrampicarsi con una grinta e una potenza che non può essere dettata solo dal savoir faire e dall’esperienza.
C’è qualcosa di speciale nella formazione capeggiata da Steve Harris, qualcosa che rende indimenticabile ogni loro concerto. E questo non è stato da meno.

Mi farò odiare da molti con le prossime righe, ma si tratta di pareri personalissimi, quindi chi non fosse d’accordo può smettere di leggere quando vuole.
OK, la “bomba” da sparare è la seguente: a me non piace 7th Son of a 7th Son (il disco). Lo trovo sopravvalutato e decisamente meno incisivo rispetto a Powerslave, Number of the Beast o anche cose più recenti come Brave New World.

Quando quindi ho saputo che la data di giugno dei Maiden aveva come tema proprio quel disco, presentato live con l’originale tour Maiden England, non ero proprio entusiasta.
Ma sapevo che dei Maiden mi devo sempre fidare, e la mia fiducia é stata premiata. Dopo un’oretta di concerto dei Megadeth (che non mi fanno impazzire, anzi) l’area concerti della Fiera di Rho era stracolma, e nonostante le previsioni meteo contrarie, la gioia trasmessa da ogni occasione che vede protagonisti gli Iron era palpabile.

Quando poi l’azzurro palco è stato montato e adeguatamente sistemato, é scattato il delirio.
La profetica Moonchild ha aperto l’esibizione in maniera egregia, per lasciare spazio, tra le altre, anche a The Prisoner e The Phantom of the Opera (rarissime dal vivo).
E tra una Number of the Beast e una 2 Minutes to Midnight, assistiamo all’ingresso in scena del “solito” Eddie gigantesco che litiga con Janick Gers sulle note di The Trooper.
É presto il turno della title track del disco pubblicato 25 anni fa, che ho rivalutato parecchio grazie alla possibilità espressiva garantita dalla presentazione dal vivo.

Stessa “sorte” è toccata a Can I Play with Madness (un pezzo tra i più deboli del repertorio maideniano a mio avviso) e a Running Free, che ha chiuso il breve ma esaltante encore grazie allo show di un Dickinson scatenato, che sulle note di Aces High ha osato scalare l’altissimo traliccio di sostegno delle luci.
Spettacoli pirotecnici, tre versioni diverse di Eddie, maestria tecnica, scenografie imponenti, rappresentazione visiva e sonora e divertimento per un’altra serata indimenticabile all’insegna del metal migliore in assoluto.

La scaletta

Moonchild
Can I Play with Madness
The Prisoner
2 Minutes to Midnight
Afraid to Shoot Strangers
The Trooper
The Number of the Beast
Phantom of the Opera
Run to the Hills
Wasted Years
Seventh Son of a Seventh Son
The Clairvoyant
Fear of the Dark
Iron Maiden
—–
Aces High
The Evil That Men Do
Running Free

La registrazione di Fear of the Dark

Annunci

Discussione

2 pensieri su “Iron Maiden live @ Rho Fiera (08/06/2013)

  1. Sull’energia dei maiden niente da dire però l’acustica del concerto era imbarazzante…. 70 euro per sentire male no!!!

    Pubblicato da michele giacomantonio | 9 giugno 2013, 17:53
    • Secondo me dipende molto dalla posizione.
      I Megadeth li sentivo poco anche io, ma poi per i Maiden mi sono avvicinato e l’audio era “quasi” perfetto.
      E se cerchi alcuni video su youtube se ne trovano con audio ottimo, perché registrati da posizioni più centrali.

      Pubblicato da kalyth | 10 giugno 2013, 09:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: