you're reading...
3DS, Nintendo, videogames, WiiU

Che ne sarà di Nintendo?

Sono mesi che mi trattengo, sperando di vedere qualcosa di significativo e importante in arrivo in casa Nintendo, ma l’altra sera, dopo 40 minuti buttati a guardare l’ennesima presa in g-ehm… Nintendo Direct, ho deciso di mettere giù queste poche (inutili?) righe.

Come si può evincere da una breve ricerca su queste stesse pagine, uno degli acquisti migliori che io abbia fatto l’anno scorso è stato il 3DS XL.
Con tanti giochi arretrati e in uscita nel 2013 si sta rivelando una console portatile degna del suo miliardario predecessore. Con cose come Fire Emblem, Ocarina of Time 3D, A Link Between Worlds, Super Mario 3D Land, un nuovo Professor Layton, qualche acquisto sull’eShop e la possibilità di giocare alcuni titoli NDS lasciati indietro mi ha tenuto incollato ai suoi due schermi per davvero TANTISSIME ore.

Ma non si può certo dire lo stesso di WiiU, che ancora stenta a decollare.
È chiaro, bissare il successo di Wii è impossibile: la prima console bianca dotata di comandi move ha venduto talmente tanto che nessuno ad oggi (PS3 o X360) ha saputo raggiungere lo stesso livello di vendite totali.
Se fosse un problema legato al mercato occidentale non sarebbe nemmeno un problema, ma che addirittura non riesca a vendere nemmeno nel Paese del Sol Levante è sintomo di qualcosa che sta andando storto.
E con solo alcune punte di diamante come Super Mario 3D World, The Legend of Zelda: Wind Waker HD (che però è un remake) e il recente Donkey Kong Country Tropical Freeze è presto spiegato il motivo di tale insuccesso. Non ci sono abbastanza esclusive importanti!
Ma cosa fa Nintendo per ovviare a tale mancanza di giochi? Nulla.

Le terze parti continuano a ignorare il nuovo sistema di gioco della grande N, così tanto/troppo diverso dalla concorrenza da richiedere dei costi extra per lo sviluppo/il porting dei titoli di punta (mentre PS4 e X1 per contro si sono adeguate tecnologicamente e sono paragonabili, come architettura, ad un PC), eccezion fatta per pochi sporadici casi come Ubisoft, che nonostante la propria volontà si trova davanti sbarrata la porta in faccia. Continua a pubblicare titoli come Assassin’s Creed, il prossimo Child of LIght e (probabilmente) Watch Dogs, ma non ha avuto la possibilità di lanciare il recente South Park: The Stick of Truth, pubblicato su tutte le piattaforme ma ritenuto non idoneo all’utenza media delle console Nintendo.

Per contro, Satoru Iwata si decurta lo stipendio (quasi un onorevolissimo e simbolico harakiri di tipo finanziario) ma continuano i Nintendo Direct inutili e la politica della società rimane ancorata alla tradizione (= involuzione) e il 2014 si prospetta davvero disastroso sia per gli utenti che (di conseguenza) per Nintendo.
Due giochi. SOLO due giochi “grossi” sono previsti per quest’anno su WiiU. Due.
Parliamo di Super Mario Kart 8 (in uscita il 30/05/2014) e il nuovo Super Smash Bros (in estate su 3DS e in inverno su WiiU).
Ora, è vero, questi due franchise hanno davvero tantissimi fan, ma non sono affatto sufficienti a giustificare l’acquisto della nuova ammiraglia che staziona ancora in porto.

Personalmente, io l’acquisto l’ho fatto per recuperare alcuni Zelda che mi ero lasciato indietro avendo saltato a pie’ pari la generazione scorsa, ma se non avessi avuto questa lacuna da colmare tramite la retrocompatibilità sarei ancora un felice possessore di sola PS3.
Poi tra i giochi di terze parti interessanti in arrivo troviamo anche Bayonetta 2 (seguito dell’omonimo successone di Platinum Games) e Hyrule Warriors (Dynasty Warriors con protagonisti Link e compagnia), ma siamo davvero ai minimi storici. Se si pensa poi che anche su 3DS oltre al succitato Smash Bros di davvero succulento c’è all’orizzonte solo Yoshi’s New Island, cosa ne sarà della ultracentenaria compagnia di Kyoto dopo il 2014? Come possono risollevare la situazione attuale?

Tra i titoli già usciti ci sono Pikmin 3 e Wonderful 101, ma si tratta di giochi troppo particolari e di nicchia per ricoprire il ruolo di killer application, mentre tra quelli in uscita ci sarebbero anche il nuovo titolo di Monolith e Monster Hunter 4, ma non esistono date ufficiali, quindi chissà…

 photo 1377892665874_zps379e5301.gif

Qualche idea sparsa:
– Potrebbero portare un nuovo capitolo di Metroid su WiiU, per accontentare i fan che sono rimasti delusi da Other M. O un nuovo F-Zero, un nuovo Star Fox, un nuovo Kid Icarus (dopo il più che dignitoso Uprising su 3DS).

– Potrebbero inventarsi un gioco nuovo, forti della loro esperienza, che non sia per forza un’esperienza “per le famiglie”, ma osare pubblicare qualcosa di impegnativo, magari con una nuova ambientazione che non sia il fantasy Zeldiano o la sci-fi di Metroid.

– Potrebbero allargare la loro utenza media, permettendo alle terze parti di continuare a supportare WiiU anche con titoli un po’ più maturi. D’accordo, magari GTA V sarebbe un po’ estremo, ma con precedenti come Mad World, Eternal Darkness o Project Zero 2 (solo per citare alcuni ottimi esperimenti), forse la loro ultima console potrebbe cominciare a venire presa in considerazione anche da utenti più maturi.

– Potrebbe rimuovere il region lock sul 3DS, che impedisce ad oggi agli utenti di giocare alcuni titoli usciti negli US come Shin Megami Tensei IV, ancora non pubblicato in Europa.

– Potrebbe unificare del tutto gli account dell’eShop, permettendo a coloro che acquistano un titolo della Virtual Console di giocarlo sia su 3DS che WiiU (Earthbound esclusiva WiiU? Super Mario World esclusiva WiiU? A Link to the Past esclusiva WiiU? Ma perché?), evitando che qualcuno debba comprarli 2 volte per averne due versioni identiche.

– E quest’ultimo punto potrebbero estenderlo anche ai giochi GBA che verranno pubblicati a breve su WiiU. Data la loro natura di giochi portatili, non avrebbe senso poterne fruire su 3DS?

Si tratta di idee spontanee, lanciate lì di slancio, all’oscuro di qualsivoglia informazione di costi/cavilli legali o eventuali problemi tecnici, quindi non so quanti di questi punti potrebbero costituire dei problemi pratici, ma se Nintendo ne realizzasse almeno qualcuno sarei ben contento di supportarla maggiormente. Ora come ora mi devo accontentare di sperare che ad ogni Nintendo Direct annuncino qualcosa di davvero significativo per i giocatori che vogliono davvero rivederla come ai tempi d’oro. Già, mi riferisco al “progetto di miglioramento della vita” annunciato mesi fa e che ha suscitato moltissimi “FACEPALM” da parte degli spettatori.

Ed è un vero peccato, perché le potenzialità per fare bene la macchina ce le ha eccome. Certo, non compete tecnicamente con le nuove arrivate di Sony e Microsoft, ma nemmeno Wii aveva le carte per superare PS3 e X360, eppure è stata un successo incredibile.

Annunci

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: Hyrule Warriors | Distant Visions - 12 gennaio 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: