you're reading...
3DS, Final Fantasy, Indie gaming, Nintendo, Pixel Flood, PS3, RPG, Shin Megami Tensei, videogames, WiiU, Zelda

Game of the Year 2014

Goty So cosa starete pensando: “Un’altra classifica del gioco dell’anno in rete? Bastaaaa!” Avete ragione, in parte: ben lungi dal considerarmi una voce in capitolo più forte delle altre, ritengo però che sia dovere di ognuno di noi giocatori non solo quello di supportare le software house che ogni anno ci riescono a dare tanto e che crediamo meritevoli, ma anche quello di motivare le nostre scelte, e pubblicizzare i prodotti che ci hanno conquistato. Un modo come un altro per rendere omaggio alle ore spese davanti a uno schermo, attirati da gameplay innovativi, storie appassionanti o idee funzionali. Si tratta di una classifica personale, quindi non solo sarà soggetta a un criterio discutibile, ma comprenderà quello che ho giocato io negli ultimi 12 mesi, e visto il mio backlog troverete qualcosa di antecedente a gennaio 2014. Non farò distinzione di genere o piattaforma, e mi limiterò a soli 5 titoli. Prima di iniziare volevo fare una menzione speciale a Super Mario Galaxy (Wii), che sto giocando proprio in questi giorni: è meraviglioso, e a parte alcuni problemi derivanti dalla telecamera a volte “birichina” si attesta di volata tra le esperienze platform più solide e divertenti degli ultimi anni. Una volta finito mi dedicherò a Super Mario 3D World (Wii U) per vedere se e come Miyamoto e compagnia sono riusciti a superare questo gioiello. Tra gli altri titoli meritevoli di considerazione e rimasti fuori dalla top 5 non posso poi non citare lo stupendo e nostalgico Shadowrun Returns, lo storico To The Moon (PC), il recentissimo Hyrule Warriors (ennesimo titolone uscito per Wii U quest’anno), Bravely DefaultShin Megami Tensei IV, obbligatori per tutti i fan dei JRPG o il divertentissimo e irriverente South Park and the Stick of Truth. Non ho potuto ancora mettere le mani su Dragon Age: Inquisition purtroppo, ma sono ancora indeciso sulla versione da giocare, non avendo una console next-gen e il PC in una situazione un po’ “delicata”. Vista però la mole di aree da visitare e quest da completare dubito che sarei riuscito a finirlo in solo un mese e mezzo. Sperando poi che il 2015 faccia decollare anche PS4 e Xbox One (che per ora sono stati forieri solo di remake e versioni in HD di giochi della generazione appena passata), non posso non sottolineare come questo 2014 sia stato indubbiamente l’anno di Nintendo, finalmente: con esclusive quali Super Mario 3D World, Mario Kart 8, Bayonetta 2 e Super Smash Bros, Wii U ha macinato record di vendite assolutamente meritate, mentre il portatile 3DS continua a mantenere la sua supremazia. Ma bando alle ciance, ecco qui i 5 giochi più belli che hanno caratterizzato il mio 2014. Buon anno! 5) Portal 2 (PC) Da PC gamer dell’ultima ora, il mio inventario di Steam è pieno zeppo di vecchi successi sui quail ancora devo mettere le mani (qualcuno ha detto Half-Life 2?), e i due Portal erano tra questi. Ho giocato e amato il primo Portal l’anno scorso, e sono rimasto affascinato dalle meccaniche semplici ma sfruttate in maniera perfetta anche per presentare puzzle gestiti diabolicamente. Ebbene, Portal 2 non solo amplia le idee legate allo sfruttamento della Portal-gun, ma aggiunge nuove idee come le vernici speciali e, nella modalità in singolo, produce un tipo di narrazione lineare ma mai banale e sempre interessante/irriverente (cosa che non si può dire invece di Bioshock infinite, altro prodotto che ho giocato per 6 ore circa quest’anno ma che ho disinstallato per noia). Ma il vero highlight di Portal 2 è la modalità multi giocatore, praticamente perfetta. Risolvere enigmi in cooperativa con un amico riesce a dare delle soddisfazioni incredibili, oltre a risultare, in caso di errore, dannatamente divertente! Con Skype o teamSpeak aperto in sottofondo, giocare con un amico a questo titolo è un must per tutti. 4) Theatrhythm Final Fantasy: Curtain Call (3DS) Se avete già letto la mia recensione di questo titolo QUI, saprete già quanto mi sia piaciuto, e sicuramente non potevo non annoverarlo tra gli “acquisti d’oro” di quest’anno. Curtain Call è una raccolta di amore e passione, nostalgia e omaggio principalmente all’opera di un uomo, tale Nobuo Uematsu, che a prescindere dalla storia raccontata, ha saputo infondere epicità e sentimento in ogni gioco che ha composto la serie ammiraglia di Square-Enix. Per non dimenticare poi gli altri compositori che ne hanno seguito i passi dopo Final Fantasy X, altrettanto capaci (soprattutto il mio adorato Hitoshi Sakimoto). Ma è indubbio che senza il genio di Uematsu questo gioco non esisterebbe. Ad ogni modo le migliaia di possibilità ed elementi da sbloccare in Curtain Call sono talmente tante e tali che la scheda di gioco è ancora ben ancorata al mio 3DS e continuo a macinare Perfect Chain e sfide online, a far livellare i personaggi sbloccati e divertirmi tantissimo. Un must per i possessori del 3DS che amano la musica e/o Final Fantasy. 3) The Swapper (PC) Altro titolo PC recuperate di recente (anche se è uscito su Wii U e PS3 non più di tre mesi fa), esattamente un mese fa ne scrivevo la recensione per Pixel Flood. Che altro aggiungere se non che ad oggi ancora mi ritrovo a pensare all’esperienza vissuta grazie all’opera di Facepalm Games, che ho scoperto avere due possibili finali, entrambi pieni di significato per un’opera “piccola” ma spettacolare e curata in ogni dettaglio, sia il gameplay o la grafica, la colonna sonora o la trama, ci troviamo davanti a qualcosa che dovrebbe insegnare tanto anche a sviluppatori di titoli tripla-A. 2) The Legend of Zelda: Twilight Princess (Wii) È stato difficilissimo scegliere tra il primo e il secondo posto di questa classifica. È stata una battaglia combattuta tra cuore e ragione, e se il mio cuore punta dritto, soprattutto negli ultimi anni, verso la saga di Link, è anche vero che questo Twilight Princess, pur essendomi piaciuto molto, come dicevo QUI, non è privo di difetti. Non crediate però che sia una sconfitta: Twilight Princess mi ha davvero sbalordito più volte, e mi ha appassionato QUASI quanto fece Ocarina of Time ai tempi. Ma sono i piccoli scivoloni (le tediosi parti da lupo e un open world a volte un po’ vuoto) a riportarmi coi piedi per terra e valutarlo obiettivamente: una grande avventura che ha saputo mantenere solo in parte le aspettative di un pubblico esigentissimo. Bellissimo, ma non il migliore dell’anno. 1) Dark Souls II (PS3) Non avevo parlato volutamente degli aspetti tecnici di Dark Souls II nel mio articolo: si trattava di righe scritte a caldo, ancora entusiasta della prima run “esplorativa” a Drangleic, quindi sarebbe stata una recensione imparziale. Sono passati 8 mesi da quel post, e 3 DLC che ho finito di giocare a novembre. Sei mesi passati a combattere la maledizione del mio personaggio, a cercare la chiave che potesse spiegarmi come Re Vendric avesse potuto scatenare l’ira dei giganti su di se, trascinando con se il suo regno, a causa di Nashandra. Ma non solo. Perché quel debole frammento di Oscurità aveva 3 sorelle, che ho affrontato nei rispettivi contenuti scaricabili di Dark Souls II, viaggiando nelle profondità di Shulva, tra le ceneri della Torre Nebbiosa e tra i ghiacci di Eleum Loyce. Un’esperienza unica, non priva di difetti, soprattutto se paragonata al primo (perfetto) Dark Souls, e tanto odiata dalla community per questo motivo. Odio inutile, a mio avviso, dato che raramente ho speso più di sei mesi (con qualche pausa, certo) dedicandoli a una singola avventura. E Dark Souls II, anche solo per questo, sarebbe il gioco che ha caratterizzato il mio 2014. Aggiungeteci che si tratta di un’opera realizzata con cura e amore, nonostante gli evidenti problemi dettati da fretta e/o leggi di mercato, in grado di avvolgervi completamente con la sua ambientazione magnifica e i suoi personaggi dannati, e avrete un ovvio vincitore per il titolo di Game of the Year.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: